Mi chiamo Alessandro, ho da poco superato la “cinquantina” e vivo a Grosseto.Ho scoperto la passione per il legno quando, da adolescente, da sempre amante del mare e delle barche, trovai un pezzo grezzo di mogano e con un semplice coltello ne ricavai un timoncino (biagiotto) per un piccolo gozzo.La passione per il mare non si è poi concretizzata in linea con le mie aspirazioni. Per me le uscite “in costa” erano considerate  gitarelle domenicali con famiglia a seguito, non mi hanno mai attirato. Sognavo spazi infiniti. Ma “con i piedi a terra” ero trattenuto dai pregiudizi e dalle mie paure. Allora il mare l’ho semplicemente sognato, scavalcando quelle barriere razionali e immergendomi pienamente nel teatro della mia follia. Con il legno è diverso. Le traversate sono più corte e la sera si fa comunque in tempo, con una doccia, a togliere di dosso quell’aspetto curioso, che ci vede come bambini nella stanza dei giochi a dar vita a quella fantasia che ci rende meno marionette.

Copyright © 2019 A.I.A.T.L.
Vai alla barra degli strumenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi